ArmA III – Quale PC scegliere?

0
3187

Nel mondo del gaming, oggi, si fa sempre più spesso riferimento alla potenza ed alla memoria necessarie per la GPU, per poter eseguire e gestire fluidamente il carico sviluppato su di essa da un gioco. Esistono tuttavia delle “eccezioni”, come ArmA III, che, per la loro programmazione, vanno, invece a stressare molto di più il processore, piuttosto che la GPU (questo non significa assolutamente che la GPU non conti nulla, anzi!).

Dunque, cosa fare?
Prima di poter rispondere a questa domanda e discutere di quali componenti abbiamo bisogno, è necessario fare una premessa: se vi siete avvicinati ad ArmA ed avete già un pc da gaming, allora, quasi sicuramente, avrete già un PC performante, a cui va applicato solo qualche aggiustamento; se, invece, non avete un PC da gaming, o ne avete uno ormai obsoleto e quindi volete cambiarlo, ci sono svariate considerazioni da fare, soprattutto queste due: a quale risoluzione volete giocare e qual è il vostro budget.

Ora: non starò qui a dirvi quale sia il miglior processore o la migliore GPU da acquistare, perché non è mia intenzione farvi un elenco della spesa di componenti, anche perché la cosa è soggettiva; piuttosto, data la vastità di componenti e quindi di scelte, mi sento di consigliarvi delle “linee generali” per poter scegliere in autonomia delle buone componenti, in base, anche, alla risoluzione video che vorrete mantenere in ArmA III.

La scelta della CPU

Come vi ho detto inizialmente, ArmA III è un gioco che tende a stressare molto la CPU ed è per questo motivo che la scelta del processore, sarà l’elemento chiave a cui prestare attenzione (quello su cui dovrete cercare di non risparmiare, per intenderci), proprio per evitare dei fastidiosi colli di bottiglia che andranno a degradare le nostre prestazioni di gioco; diciamo che un buon punto di partenza è un qualsiasi processore multi-core di nuova generazione, come ad esempio un Intel i5 o i7 di settima/ottava generazione, oppure un AMD Ryzen 5 o Ryzen 7 (prima o seconda generazione); tutti questi processori si affacciano su una fascia di prezzo che va dai 200€ ai 400€ (personalmente, preferisco i Ryzen per un rapporto qualità-prezzo migliore, rispetto ad Intel, e anche perché, a parità di prezzo, sviluppano più thread virtuali).

La scelta della GPU

Se la CPU gioca un ruolo di fondamentale importanza in ArmA III, anche la GPU fa la sua parte. Se è vero, infatti, che il carico maggiore viene sviluppato sulla CPU, la GPU può assorbire parte di questo carico, prendendo su di sé, quindi, parte del lavoro del processore. Per far questo occorre andarsi a modificare i parametri video di ArmA, impostandoli tutti al massimo o quasi; così facendo, sulla GPU verrà dirottato parte del carico di lavoro per la CPU, andando a migliorare, nel complesso, la godibilità degli FPS e del gioco in sé.


Ma, tornando alla questione, quale GPU scegliere?
Anche qui, la risposta è molto personale, perché riguarda in primo luogo la risoluzione a cui vorrete giocare e/o la risoluzione massima che il vostro monitor è in grado di supportare.
Se non volete andare oltre il Full HD, allora anche una NVIDIA GTX 1060 da 6GB (o equivalente) può andare alla grande e garantirvi prestazioni eccellenti, mentre, se il vostro obiettivo è salire verso il 2K o 4K, allora, dovrete spostarvi necessariamente su una GTX 1070/1070Ti, oppure ancora andare verso le GTX 1080/1080Ti.
Inutile dirvi che più ci si allontana dalla 1060 (che oscilla dai 200€ ai 280€ a seconda della versione) più il prezzo salirà: ad esempio, una GTX 1080Ti costa circa 530€.

RAM, quale scegliere?

Sicuramente anche la scelta della RAM non va lasciata al caso, ma, anzi, va ponderata con attenzione: la RAM, infatti, è quel “posto” dove vengono “stoccati” i dati del sistema operativo e di tutto ciò che viene messo in esecuzione (giochi compresi) dal sistema operativo; quindi, oltre ad essere abbastanza capiente, deve anche essere abbastanza veloce, con tassi di latenza accettabili.

Ma cosa significa tutto questo?
Significa che, nella scelta della memoria RAM, non dovrete solamente soffermarvi sulla sua dimensione (8GB, 16GB, 32GB etc…), ma anche sulla sua velocità (1666MHz, 2400MHz, 3000MHz) e sul tipo di memoria (DDR3, DDR4, tanto per citarne alcune).
La velocità e la latenza impattano direttamente sulle prestazioni della memoria e dipendono strettamente dal tipo di memoria utilizzata (DDR3 e DDR4, ad esempio): più una memoria è veloce, meglio è, meno latenza (CAS) possiede, meglio è; diciamo che un buon compromesso è rappresentato da memorie DDR4 con velocità dai 2000MHz in su e con CL (CAS Latency, la famosa latenza di cui parlavamo prima) tra i 15 e 18.

Per dare un’ulteriore spinta ad ArmA, che già di per sé è pesantuccio, si può considerare l’acquisto di un SSD appositamente dedicato ad ArmA ed alle sue innumerevoli Mod, in modo tale da poterne velocizzare il caricamento.

Conclusioni

Io, personalmente, ho pensato il mio PC da gaming volendo rimanere nei ranghi del Full HD, volendomi garantire nel tempo, però, la possibilità di aggiornarlo (a livello di processore, soprattutto) e quindi mi sono mantenuto su una “semplice” GTX 1060 da 6GB, che mi garantisce prestazioni fluidissime in singleplayer (60 fps fissi, con drop minimi) e abbastanza stabili nel multiplayer (dai 30 ai 60 fps) a seconda della mappa e del carico. Tutto sommato, se dovessi tirare una media, direi che mi aggiro sui 45-50 FPS in multiplayer, questo, anche perché ho un buon processore a monte (Ryzen 5 1600X).
Ovviamente quanto detto fino ad ora va riferito ad ArmA: in tutti gli altri titoli giro sui 60 FPS fissi; detto questo, di seguito, vi riporto la mia configurazione:

  • MOBO: GIGABYTE GA-AB350 GAMING
  • CPU: RYZEN 5 1600X
  • RAM: G.SKILL 3000MHz, 16GB
  • GPU: ASUS GTX 1060, 6GB
  • MONITOR: ASUS VS278H 24″
  • HDD: WD-RED 1TB