Costruire una periferica per Head Tracking con Arduino e giroscopio – Parte 2

0
609

Nella prima parte ho spiegato le motivazioni che mi hanno portato a costruire una periferica di Head Tracking con Arduino e giroscopio, in questa seconda parte tratterò la costruzione vera e propria.

Partiamo con la costruzione del nostro kit, ma prima voglio fare una nota importante per chi non è un esperto di saldatura a stagno: non mettete MAI lo stagno sul saldatore e poi sul pin da saldare come se il saldatore fosse una sorta di cucchiaio, ma scaldate il pin e la basetta insieme in modo da avere tutto alla stessa temperatura e poi appoggiate lo stagno: questo vi permetterà di fare delle saldature belle pulite.
Ora via, si comincia. Vediamo il kit arrivato

  1. Giroscopio
  2. Arduino Pro Micro
  3. Breadboad (nel mio caso specifica per questo kit)
  4. Switch
  5. Scatola (per contenere il kit una volta saldato e montarlo meglio sulle cuffie)

Per prima cosa prendiamo la breadboard e fissiamola ad un supporto con il lato
con le scritte rivolto verso di noi, inseriamo lo switch e saldiamolo. Ora giriamo la breadboard e saldiamo i pin e l’Arduino sulla scheda. La posizione corretta è con la presa USB dell’Arduino sotto all’interruttore saldato in precedenza.

Una volta saldati tutti i pin, nella parte inferiore (quella lunga) potete tagliare la parte
di troppo con un tronchesino.
TRUCCHETTO: vi consiglio di inserire le bavette con i pin nella breadboard, saldarle e successivamente saldare la scheda Arduino: questo perché i pin delle bavette stringono sulla breadboard mentre non lo fanno sulla scheda Arduino e facendo così vi semplificate enormemente il lavoro.
ALTRO TRUCCHETTO: quando saldate i pin, saldatene uno alla volta (per esempio prima il numero 1, poi il tre, etc.) ,perché così non scaldate troppo la scheda.

Ora è arrivato il momento di girare nuovamente la breadboard e saldare il
giroscopio. Prima di tutto, come per la scheda Arduino, saldiamo la bavetta sulla breadboard e successivamente saldiamo il giroscopio

Ora, se volete completare l’opera e come me avete preso il kit comprensivo di
scatola, avrete questo risultato.

Di seguito potete anche vedere un video che fa vedere bene tutti i passaggi: a realizzarlo sono stati i creatori del kit che ho utilizzato.

Con le saldature abbiamo finito: la nostra periferica per Head Tracking con Arduino e giroscopio è pronta per essere programmata e calibrata, ma questo ve lo spiego nella prossima parte.