ArmA III – Come suddividere una squadra

0
802

Per una corretta e precisa gestione delle truppe sul campo, è necessario apprendere la suddivisione organizzativa fondamentale delle unità. Vediamo insieme come gestire una squadra.

1  Suddivisione delle Unità

Per una corretta e precisa gestione delle truppe sul campo, è necessario apprendere la suddivisione organizzativa fondamentale delle unità.

Partendo dall’unità più piccola verso la più grande si trovano: Buddy Team, FireTeam, Squad e Platoon.

1.1  Buddy Team

L’unità militare fondamentale è quella costituita da 2 soli operatori; tale struttura viene definita Buddy Team o, in Italiano, Coppio.

Il Buddy team offre innumerevoli vantaggi rispetto ad un’unità singola, tra questi i principali sono:

Sicurezza: Maggiore potenza di fuoco e maggiore ampiezza di visuale.

Controllo: Ogni operatore può monitorare lo status del suo compagno (stanchezza, equipaggiamento …)

Copertura: Ogni elemento può coprire l’avanzata del proprio compagno

Come membro di un Buddy Team i propri compiti sono:

  • ‍Stare attaccato al proprio compagno e seguirlo ovunque vada.
  • ‍Coprire i settori che non competono al proprio compagno
  • ‍Assicurarsi che il compagno segua i propri movimenti
  • ‍Portare in sicurezza il compagno nel caso sia ferito e occuparsi di prestare, se possibile, il primo soccorso

1.2  Fireteam

Il Fireteam (FT) è un’unità militare composta da operatori di numero variabile (solitamente 4 organizzati in due Buddy Teams), ognuno dei quali ha un ruolo essenziale nel corretto funzionamento di essa ed è capeggiato da un Team Leader.

E’ tuttavia utile distinguere il fireteam in gruppi:

  • Retroguardia: sono gli occhi del team, hanno il compito di avanzare per primi e spottare i bersagli frontali
  • Corpo Centrale: è composto dagli elementi chiave, quali il Team Leader, il medico/barelliere, il mitragliere, l’operatore radio, ecc..
  • Gruppo Scout: ha il compito di verificare ed evitare eventuali aggiramenti; è inoltre incaricato a staccarsi dal gruppo per operazioni di aggiramento
  • Ogni membro del Fireteam: deve avere un’idea chiara di ciò che deve fare. Una mancanza all’ interno di un ruolo di copertura può portare a gravi conseguenze, sino all’eliminazione di tutto il gruppo.

Secondo lo US Army Field Manual 3-21.8, il Fireteam deve essere composto dalle seguenti figure:

Team Leader – equipaggiato con un fucile dotato di Lanciagranate

Rifleman – equipaggiamento standard

Automatic Rifleman – equipaggiato con un light machine gun, incaricato di fornire supporto al team

Designated Marksman – equipaggiato con un fucile 7.62 e ottica di precisione

I compiti primari di ogni membro del Fireteam sono:

  • ‍Ascoltare il proprio Team Leader e seguirne le direttive
  • ‍Sforzarsi in ogni momento di controllare il fuoco per adeguarsi alle regole di ingaggio (ROE)
  • ‍Mantenere le distanze
  • ‍Conoscere in ogni momento la propria posizione rispetto a quella dei compagni, del nemico e ai punti cardinali
  • ‍Coprire il proprio settore in ogni momento senza distrarsi
  • ‍Essere brevi nelle comunicazioni senza occupare inutilmente la frequenza radio
  • ‍Evitare il fuoco incrociato e di passare davanti al fucile dei compagni
  • ‍Ragionare e agire sempre come membro di un Buddy Team

 1.3  Squad

La Squadra è formata da più Fireteam, solitamente due o tre, ed è gestita da uno Squad Leader che, solitamente, è un sottufficiale. Normalmente, si tratta del Team Leader del primo Fire Team.

I due Fireteam collaborano coprendosi a vicenda o cercando di ingaggiare il nemico con manovra di aggiramento.

1.4  Platoon

Il Plotone comprende più Squadre ed è solitamente diretto da un Ufficiale che ha il compito di coordinare l’operato sul campo ponendo gli obiettivi di ciascuna squadra e gestendone il supporto.