Arma III – Movimento: 6 consigli utili

0
1004

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di come gestire una squadra nel multiplayer, sia in scenari coop con PvP. Oggi, invece, vi parliamo di come gestire voi stessi.

Movimento Individuale

Prima di trattare le basi del movimento di squadra è opportuno parlare dei principi fondamentali del movimento individuale.

1  Mantenere le distanze

Questo aspetto è fondamentale e rappresenta l’errore più frequente delle reclute. Salvo diverso ordine da parte del Leader, tutte le formazioni devono essere ben distanziate per minimizzare i danni in caso di fuoco pesante da parte di mezzi, mortai o aviazione. Mantenere la giusta distanza in molti casi può fare la differenza tra perdere un uomo e perdere l’intero Team.

2  Non Correre

La corsa produce lo spreco di numerose energie costringendo l’unità dopo pochi secondi a riposare.

Arma 3 non è Battlefield!!! La corsa deve essere usata solo nei casi in cui vi sia una reale necessità, abituatevi da subito a non tenere continuamente premuto il tasto SHIFT durante i movimenti.

Consumare subito tutta la stamina ben difficilmente porterà ad una riduzione del tempo di movimento e avrà come unica conseguenza quella di lasciarvi letteralmente sfiancati nei momenti di maggior bisogno.

3  Evitare lo Skylining

Si intende per skylining il portarsi in posizioni particolarmente scoperte dove si ha il cielo come sfondo.

L’esempio tipico è quello di un Fante che si muove sulla cima di un promontorio. Questo soldato sarà facilmente individuato dal nemico poiché sarà messo in risalto dal forte contrasto con il colore e la luminosità del cielo, venendo quindi a mancare il mimetismo caratteristico dell’uniforme con il terreno.

Le AI non sembrano, ad oggi, essere influenzate da questo tipo di situazioni; in PvP invece l’effetto è sicuramente deleterio.

4  Sfruttare le coperture

Salvo quando non è possibile fare altrimenti, tutti i movimenti dovrebbero essere programmati come brevi percorsi da una copertura all’atra.

Ogni soldato durante i movimenti deve avere ben presente l’ambiente che lo circonda, avendo in ogni momento una copertura di riferimento dove potersi proteggere in caso di ingaggio o ogni volta che sia necessario riprendere fiato.

Qualsiasi elemento di Arma può all’occorrenza essere utilizzato come copertura, come ad esempio rocce, alberi, cadaveri, resti di muretti a secco (Altis ne è tappezzata) o altro.

5  Sfruttare il mimetismo

Il mimetismo su Arma è decisamente importante. L’ambiente offre numerosi elementi che permettono ad un soldato, dotato di una mimetica adatta, di ottenere un mimetismo quasi perfetto.

Tra questi elementi si possono annoverare sicuramente i numerosi cespugli e l’erba alta.

Il limite principale per il mimetismo su Arma è rappresentato principalmente da 2 fattori:

Le AI non sembrano essere in alcun modo influenzate dal mimetismo e sono capaci di vedere oltre fitti gruppi di alberi, cespugli, canneti e erba altaLe impostazioni grafiche giocano un ruolo fondamentale nella distanza di efficacia del mimetismo: l’erba permette di nascondersi solo se il nemico è a pochi metri mentre i cespugli fino a qualche centinaia a seconda delle impostazioni del singolo player o più spesso del Server.

6  Sfruttare la morfologia del terreno

Il terreno di Arma è molto variegato, ricco di edifici, canali, depressioni, boschi e colline che possono coprire i movimenti o scongiurare imboscate da parte del nemico.

Bisogna sempre scegliere con cura il terreno su cui muoversi cercando sempre di valutare i pro e i contro per ogni situazione.

Immagini recuperate dalla pagina Facebook ArmA III Screenshot.